Street photography

Per la nostra rubrica #streetphotography parliamo di tre donne che riescono a cogliere la surrealità e l’originalità di alcune scene di vita quotidiana. Tre donne dalla personalità e dalle storie diverse, che sanno rubare e salvare la luce in giro per il mondo.

 

Kendall Stephenson

Drew Barrymore, ha pubblicato un libro contenente una raccolta di foto di “cuori” trovati per caso.

opener-6

Per concludere Erica Simone che va oltre, come si vede nella galleria e nel video Nue York, decide di diventare parte (nudo)integrante della scena.

 

“Officially, there is no porn on Pinterest,”

Fino a poco tempo fa, qualsiasi bacheca su Pinterest che potesse contenere non dico una tetta, ma anche una chiappa veniva speditamente obliterata. Poco fa ho aperto Pinterest e credevo di essere su Sex.com

Capture_pinterest

Ed ho scoperto anche il tag Porn

Da qualche tempo pare che le policy di censura sul web siano decisamente cambiate, come vi avevo fatto presente il primo grande passo lo ha fatto Facebook qualche tempo fa. Ma anche Google con la piattaforma Blogger ha deciso di cambiare alcune regole, forzando i blog a contenuto adult a mettere in evidenza

Blog owners should continue to mark any blogs containing sexually explicit content as “adult” so that they can be placed behind an “adult content” warning page.

Dopo le numerose lamentele, Google ha fatto dietro front. Accedendo alla dashboard di Blogger ora compare questo messaggio:

Conseguenze per i titolari di blog

  • Continueranno a essere vietati i contenuti pornografici a scopo commerciale.
  • Se il tuo blog contiene materiale pornografico o sessualmente esplicito, devi attivare le impostazioni per i contenuti per adulti in modo che venga visualizzato un avviso. Se viene portato all’attenzione di Google un blog con contenuti per adulti per il quale non è attivo l’avviso, lo attiveremo noi per conto tuo. Se ciò si verifica ripetutamente, il blog potrebbe venire rimosso.
  • Se sul tuo blog non sono presenti contenuti sessualmente espliciti e segui il resto delle Norme per i contenuti di Blogger, non dovrai apportare alcuna modifica al blog.

 

Il calendario dell’avvento 2014

Da un’idea del Dreadnaut un regalo da Rlieh a tutto il mondo conosciuto:

  • Abdul aka Culendario dell’avvento aka Advent Calendass

 

Personalmente mi ritengo soddisfatto perchè mettendo insieme le canvas HTML5, una sola estensione di Jquery (Colorbox) e pochi altri metodi ne è uscito qualcosa di funzionante sia su desktop che su mobile. Cose su cui ho perso parecchio tempo:

  • il preload delle immagini da inserire nella canvas
  • ottimizzare il codice per agganciare il click del mouse alla posizione corretta

e Buona Natale!!!

PS ed è la cosa che si avvicina di più al Natale che farò quest’anno, altro che alberi, presepi e regalie!!!

Celebs Hacked Leaked Nude Photo Collection

Preambolo: questo post non ha volutamente allegati

Questo è il nome del pacchetto trovabile in rete, contenente le foto “rubate” da iCloud e pubblicate da un misterioso hacker pochi giorni fa.

Trascurando il mero aspetto libidinoso della cosa, mi viene da pensare fondamentalmente a due cose:

  • la privacy nel 2014
  • il cloud

Ho letto ancora poco in merito alla vulnerabilità trovata su iCloud, resta il fatto che non mi spiego come possa l’hacker essere andato così chirurgicamente a trovare le foto proprio di alcune persone particolari (l’elenco è lungo). E tra questi vip, in particolare solo donne.

Quindi a questo punto si può pensare che

  • sono più le donne ad essere esibizioniste? (le statistiche ci dicono di no)
  • è così poco sicuro salvare le proprie foto su iCloud?

 

Che impatto ha avuto tutto ciò sulla rete? Fin troppo in effetti! Un’ altra cosa che mi ha stupito è che in passato erano già stati rilasciati video personali (da Pamela Anderson e Tommy Lee in poi diciamo) con particolari, tempistiche e fini sicuramente diversi (si parlava di vendita su alcuni siti e non di attacchi diretti da parte di hacker).

Cosa è cambiato da allora? Beh oggi molti di questi vip si sono creati una seconda personalità online attraverso i social network e forse sta proprio in questo l’elemento che abbia fatto più rodere alcune di queste donne, il mettere a rischio la loro reputazione di brave ragazze

Certo moralmente è deprecabile il pubblicare dati personali altrui, soprattutto di questo tipo. Però è anche vero che in tutti queste immagini e filmati non c’è nulla di perverso o anormale. Insomma, care Jennifer Lawrence, Kate Hupton e Kirsten Dunst non è che vi hanno pubblicato foto mentre sodomizzavate dei nani con strap-on suvvià. La gente verrà a vedere ancora i vostri film… Anzi…

 

giphy

C’era una volta Postal Market…

Nell’era pre-digitale, la rivista di vendita per corrispondenza per eccellenza era Postal Market. Su quelle pagine, poche immagini di modelle in lingerie incrementavano la libido maschile del tempo (per quelli che non poteva permettersi riviste di altro genere in edicola).

 

postal-market-herzigova

Oggi grazie alla rete e alla banda larga tutto è a portata di mano, ma non solo. Molti tabù di un tempo sono stati sdoganati, tanto che per mere esigenze di traffico anche Facebook per non rimanere indietro rispetto a Tumblr e Pinterest ad esempio, ha iniziato a togliere la censura al nudo, leggi è molto facile vedere tette e altro.

Questo tanto per darvi una idea della situazione attuale, ma torniamo a noi, ovvero alle riviste. Aprendo la homepage mi sono trovato di fronte un sacco di magazine in versione digitale: Maxim, Playboy, BN etc etc

issuu0

 

issuu1

E i nostri vecchi fornitori che dicono?

Beh, purtroppo Nuts ha chiuso, in compenso FHM vive ancora e ci presenta Nadia Forde, Rachel Stevens, Andrea Scheepers

andrea-scheepers-4

rachel-stevens-cover(1)

 

nadia-gallery-3

 

Una top ten su ask.men

Frontarmy non delude mai!

 

ALTGIRLPARTY-190-1920x1200

191-COVER-640px

Per finire vorrei sottoporre alla vostra l’interfaccia di MySpace… vi ricorda qualcosa? Forse a voi no, a me purtroppo si…

myspace_arianagrande

Sesso con la Playstation 4

E’ tutto molto semplice, per non dire banale. Basta una console, una webcam integrata e la possibilità di registrare quello che avviene nella stanza e tadaaa, il ponno casalingo è fatto!

b7tildpaejufdtpwbs0y

Pare infatti che molte coppiette e non abbiano preso l’abitudine di scambiare Playroom per un qualcosa di simile a 4Cam, con la pubblicazione però non su canali tendenzialmente NSFW ma sugli stessi canali dove, per lo più, sono i minorenni a usufruire dei contenuti.

Come dice l’articolo su Kotaku, a parte la curiosità iniziale un minorenne al giorno d’oggi sa sicuramente dove cercare del porno di qualità senza dover usare la Playstation.

 

PS vanno di moda di nuovo le gif animate, avete notato?

PPS è ritornato di nuovo di moda anche il bubbling… stavolta anche più esplicito

Si brucia il pene facendo l’amore con una pizza

download (1)

Si, non è uno scherzo ed il tizio esige anche di essere ripagato dei danni subiti.

“Hello I’ve just made love to one of your pizzas and burnt my penis severely. Please advise on your terms for a refund, thanks.”

That’s not enough for the supposedly enraged customer, who goes on to call it a “fob off,” and says “your staff should inform customers about the dangers of making love to your pizza. Why is this not in place?”

Le motivazioni non fanno una piega: dove sta scritto in una pizzeria che non si possono trombare le pizze? Nel caso la catena incriminata è Dominos