Volatili della Scozia

Settimana scorsa sono andato a fare una gita, ed ho fotografato un sacco di volatili.

Questa è una cincia. Non è un puffin.

Non un puffin

Neanche questo è un puffin, è un passero.

Non un puffin

Un altro non-puffin, anche noto come “gabbiano”.

Non un puffin

Questo è bravissimo a mimetizzarsi, ma non è capace di nascondere il fatto che non sia un puffin.

Non un puffin

Questo non so, ma non è un puffin.

Non un puffin

Pigri cormorani, sono rimasti li un’ora, e nessuno di essi era un puffin.

Non un puffin

Un altro volatile che produceva suoni strani, neanche questo un puffin.

Non un puffin

Questo è un puffin, ma era troppo vicino e non avevo il grandangolo, sfiga.

Un puffin

Vivian Maier, street photographer ante litteram

Nel 2007 il giornalista John Maloof comprò ad una vendita d’asta di Chicago una cassa contenente centinaia e centinia di negativi e rullini.

La cassa apparteneva ad una bambinaia di Chicago che durante la sua vita, quando terminava il suo lavoro si “dilettava” a scattare foto in giro per Chicago.

Dalle foto che potete vedere sul sito ufficiale, si può capire quanto Vivian Maier fosse un talento della fotografia che è stata scoperta solo per caso. Chissà quanti di questi fenomeni ci sono al mondo.

Update Sono stato contattato dal sito Artsy, ricchissima risorsa artistica in rete. Felice e tronfio di condividere la loro pagina su Vivian Maier

 

BIOGRAPHY

Vivian Maier was a photography hobbyist whose output would become an influential body of work in the 20th-century street photography. Maier was a nanny and caregiver with a hidden passion for photography that resulted in over 100,000 negatives—mostly discovered posthumously. She picked up a camera for the first time in 1947 and worked late into the 1990s capturing her favored subjects: fleeting moments and images from her urban surroundings in Chicago and New York, touching upon destitution, urban development, pedestrian culture, and the American identity. Her later works featured fewer figures and took more interest in found objects, graffiti, and detritus.

Assenteismo

Mi scuso per il mio assenteismo imperante, sono troppo impegnato a cercare di consumare i feed su greader in modo da tenere il totale non letto intorno a dei numeri con meno di 4 cifre…
Sto anche cercando di capire se è meglio che cambio partito e passo da Nikon a Canon finché sono quasi in tempo. O ancora meglio sarebbe se riesco a vendere la mia D40 per prendere una D80 o D300, così posso tenere il macro che ho comprato.
Poi ho cercato di vendere la PSP che uso solo per leggere ebook per prendermi un Cybook, ma i compratori che ho trovato si sono sentiti dire di no dalle loro ragazze e hanno rinunciato. Boh, manco fosse una nuova automobile.
Allora ho preso Patapon e ho riscoperto che con la PSP ci si può anche giocare un po’ prima che ti vengano i crampi alle mani…
Poi vediamo… Ah sì, lo stipendio di giugno potrebbe non essere così certo come quello dei mesi precedenti… Potrebbe arrivare un po’ in ritardo… O magari per niente… Ottimo!
Ah, domani sera vado dal dentista per farmi togliere un dente.

Per fortuna c’è Internet (e 4chan).