Categorie
Entropie

De Prophecis Viatico

E così alla fine il nostro caro Prophecy ci abbandona, o meglio, abbandona per 6 mesi la sua patria natia (tra Borzanetto e l’IKEA).

Caro Prophecy attento! L’america lè tentacolare, potresti rimanerne affascinato. Potrebbe venirti l’idea di trasferirti la definitivamente, magari stuzzicato da qualche strappona del posto o dal nuovo stipendio in dollaroni.

Oppure, più plausibilmente, per il troppo lavoro, la nostalgia di casa e della famiglia, i fumetti, il cibo(essì perchè dopo un po’ della carne e delle schifezze ti stuferai), Lucca, il Natale, Puppo Giuliano, Gigetto,etc. ti potrebbero portare all’idea di tornare in sordina due settimane dopo l’arrivo( dirottamenti permettendo si intende).

Ma vediamo i lati positivi, suvvia siamo (IO, plurale maiestatis) ottimisti:

1) Avremo un inviato da Boston che ci informera’ di ogni novita’ in anteprima sul blog (voglio milioni di foto, di tutto anche dei cessi, si lo so sono un voyeurista multimediale)

2) Avremo un ricettatore oltreoceano

3) È la volta buona che impara l’inglese.

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

7 risposte su “De Prophecis Viatico”

Grazie glauco ^^
Difficilmente me ne tornerò a casa dopo due settimane perche’ se non mi pagano il viaggio di ritorno non credo di avere i soldi per permettermelo. E siccome la vedo lunga come minimo mi sequestreranno il passaporto fino a marzo visto che sanno che polli hanno tra le mani.
Cmq….
1) Ok ti va anche di culo perche’ ho la macchina digitale da questo sabato
2) Se mi date i soldi vi mando anche una sellerona americana
3) Mi divertirò a fare le supercazzole agli americani. Chissà quanto ci metterò a farmi dare le coltellate dai poveracci del Bronx che mi chiedono l’elemosina e si sentono rispondere “I’m Glad”

Tranquillo non c’è bisogno che tu vada fino nel Bronx, sono sicuro che Boston avra’ la sua ricca dose di poveracci (come quelli che nei bagni ti danno il sapone e ti porgono l’asciugamano).
Se proprio passi da New York, fatti un salto nel Queens o ad Harlem (di notte magari e solo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.