Categorie
Entropie

Un piano diabolico.

Niente da fare. Più navigo per il sito delle isole Jersey e più mi nasce in testa un piano diabolico che può farci diventare fottutamente ricchi. Non più italiani, ma fottutamente ricchi 😀

Ecco le tracce del piano:

  • Primo: ottenere un finanziamento di almeno 20 000 euro. So chi può aiutarci (Copyright ci sei?)
  • Secondo: andare in giappone e comprare tutto il comprabile. Un videogioco usato in giappone costa mediamente 10 euro. Qui in Italia lo vendono a 50 euro. Un Soul of Chogokin che là costa 30 euro qua lo vendono a 100. Mi state seguendo?
  • Terzo: Aprire un negozio online alle isole Jersey e farcisi spedire tutta la merce. Questa é forse (più dei 20 000 euro) la parte più difficile. Non so le modalità per aprire un negozio alle jersey.. deve essere parecchio complicato. Qualcuno dovrà sposarsi una tipa di 90 anni delle jersey come minimo. Oppure si intesta tutto al primo pastore delle jersey promettendogli un reddito mensile generoso.
  • Quarto: registrare un dominio (possibilmente www.inculaidistributoritaliani.com)comprare spazio web e fare su un sito di e-commerce. Credo che qua dentro abbiamo tutti abbastanza esperienza per fare una cosa più che dignitosa
  • Quinto: Aprire un negozio online dove si vende la roba a 30% o 40% in meno di CHIUNQUE ALTRO e ci si riesce a lucrare lo stesso un buon 40% o 30% 😀
  • Sesto: pubblicizzare LEGGERMENTE la cosa su it.comp.console e it.arti.cartoni. In pochi giorni saremo già strapieni di soldi
  • Settimo: Spedire una lettera a tutti i distributori e negozi italiani di videogiochi, anime e manga ringraziandoli per il loro lavoro e pregandoli di continuare a tenere prezzi da ladrocinio, in modo da poterci fare diventare sempre più ricchi
  • Ottavo: si affitta uno spazio a lucca per la fiera che neanche la nintendo coi pokemon é mai riuscita ad affittare. Ci si porta un po’ di cartelloni (niente merce che se non ci arrestano) e si appende un mega striscione: “VOLETE INCULARE I DISTRIBUTORI ITALIANI? COMPRATE DA NOI!”. Si rimpinguano cosi’ tanto le casse della fiera che non solo ci lasciano stare lo striscione, ma mandano dei buttafuori per cacciare gli standisti che vengono a protestare.
  • Nono: Si aprono rotte commerciali Jappone – Jersey e la roba invece di andarcela a prendere noi ce la facciam spedire
  • Decimo: Ci godiamo i nostri soldi alle Hawaii. I distributori italiani e i negozi di videogiochi anime e fumetti continueranno a insultarci a vita mentre noi li irridiamo(una delle soddisfazioni più grosse che si possano avere :D).
  • Ovviamente la cosa si può estendere a CD Musicali, Elettronica, Computer e chi più ne ha più ne metta 😀

    3 risposte su “Un piano diabolico.”

    E robertino sognava sognava e sognava, ma un brutto giorno si svegliò scoprendo che per fare i soldi bisognaava farsi il mazzo e fare tanti sacrifici(tipo non comprare fumetti e/o DVD)…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.