Mac Mini !!!

Ieri è arrivato il mio Mac Mini !! Grazie a Er Gracio, se non sono stato il primo a Genova, c’è mancato poco 😉

Ovviamente la prima cosa che ho fatto è stata di metterci 512MB di ram al posto dei 256 forniti dalla Apple. Per farlo ho dovuto smontarlo… Seguono foto di rito.

Per cominciare non ci sono viti, è tutto ad incastro e per aprirlo servono tre spatole da stucco, più larghe possibile:

Mac mini open lid

Poi facendo leva si riesce a sollevare il coperchio, occhio però che c’è la parte posteriore con i connettori che sarebbe meglio non strappare via sollevando con troppa impazienza…

Una volta apertolo il più è fatto, il resto è tenuto insieme da delle banalissime viti a croce. La ram si può sostituire subito, visto che l’unico slot disponibile si trova di lato.

Mac mini open lidMac mini open lid

Per raggiungere il cuore del Mac mini ci vuole ancora un po’ di lavoro con il cacciavite, tre viti e il blocco lettore ottico-disco fisso viene via con facilità. Al di sotto si vede l’unico connettore per l’espansione, su cui si può montare il wireless (con un adattatore che attualmente non è ancora in vendita) ed il bluetooth (che può montare solo Apple in fabbrica).

Mac mini open lidMac mini open lid

Alla fine, dopo il rimontaggio ed un ulteriore viaggio alla FNAC per un ‘consulto’ col venditore, la prima accensione…

Rlieh on new mac miniSono molto contento, tutto funziona a meraviglia. Un neo sono le porte USB dietro, troppo vicine ed irraggiungibili in mezzo alla bolgia di altri cavi collegati lì vicino, metterne un davanti sarebbe stato il massimo. Ma probabilmente non ci stava, ed è un difetto da poco.

MacOsX viene fornito con 2 browser (safari ed internet expolrer, quest’ultimo cancellato immediatamente), iLife 2005 (iphoto, itunes, imovie e altra roba), AppleWorks (suite office abbastanza di base, tipo il Works della Microsoft di qualche anno fa), un paio di videogiochi (robetta, ma bellini) e altre cose varie.

Ho provveduto ad installare Fink per avere accesso al software open source senza dover ricompilare tutto continuamente. Diversi programmi sono già fatti per OSX e basta scaricarli e copiarli tra le applicazioni per installarli (tipo Firefox).
Appena riesco a metterci anche gvim, sono a posto. Le immagini qui sopra le ha preparate iPhoto, le ha prese dalla macchina fotografica e mi ha fatto una paginetta html con le thumbnail collegate alle immagini più grosse con un paio di click. Per uno che solo per far riconoscere la macchina fotografica a Linux, l’altro ieri, ha dovuto litigarsi con hotplug che si era incasinato dopo il suspend to disk, e’ incredibile…
Consiglio: se avete 500 euro da spendere, prendetevi un mac mini, li vale tutti.

Update: fonti ben informate mi dicono che l’operazione descritta qua sopra (lo smontaggio selvaggio fai da te) fa decadere la garanzia. Uomo avvisato…

Etichettato , ,

9 commenti su “Mac Mini !!!

  1. …un bimbo contento… 🙂

  2. Chi è Er Gracio….così lo meniamo per l’affronto!!!!

  3. Felicitazioni per il pargolo !! io aprirlo fino a quel punto non avrei avuto il coraggio… (e avrei avuto un padre che da dietro cercava di fermarmi)

    Ing vergognaaaa, il template e’ broken su Safari !!! non ci avevi pensato ? 🙂

  4. Chaos, non temere, Er Gracio lo conosci benissimo…

  5. Belin ma sembra proprio proprio bello ^_^
    quasi quasi….

  6. Ma la garanzia è decaduta una volta aperto?

    Il Template è broken pure su IE se per quello, purtroppo su Safari non potevo ancora testarlo (quel gobbo di Looris mica lo ha detto) ma provvedero’ presto… si a comprarmi un Mac Mini (che pare tanto un Mac Menu per bimbi)

  7. dreadnaut che non avrebbe aperto fino a quel punto il mac mini? Ma non ci credo nemmeno… 🙂

    Ciao a tutti!

    oicarg re

  8. Saluti al prode Gracio, benvenuto sul Blog dei Blog.

  9. Thanks! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.