Sql Server & Visual Studio 2005 Roadshow


In ritardo come solito, dato che dovevo pubblicare il post già venerdi…
Coi fieri Horus e Shadow, ci siam recati in missione in quel bel luogo che è lo Sheraton (cappuccino al bar 3€) per assistere alla presentazione del nuovo Sql Server 2005 e della nuova suite di sviluppo.

Le novità e i cambiamenti apportati sono tanti, segnalo quelle che mi ricordo.

Visual Studio 2005
L’ide è stato migliorato e reso più ricco. Ogni funzionalità è raggiungibile dal menu principale.
Le modalità di sviluppo per siti dinamici, dispositivi portatili ed integrazione con office sono state presentate con delle demo live. Ad esempio il primo Ms Evangelist del mattino ha provato un’applicazione su palmare facendo una foto alla platea e salvandola sul database, che aveva anche un’interfaccia web, presente su una delle macchine virtuali del portatile.

Sql Server 2005
la versione express è gratuita come le altre della serie, si può lavorare offline facendo un dump del db in stile access e c’è pure la versione mobile da 3 mega. Hanno finalmente cambiato l’enterprise manager, aggiunto qualche nuovo permesso, un smtp e un interfaccia web interna (no IIS sembra)

Incredibili come al solito durante questi eventi è l’hardware utilizzato per le dimostrazioni. Sui Toshiba utilizzati infatti giravano in macchina virtuale (virtual pc 2004 e virtual server) il visual studio 2005 e a seconda un Sql Server 2000, un 2005 ed un 2005 Express. Il tutto succhiava allegramente processore e una bella fetta dei 2 giga ram dichiarati, soprattutto il debugger di VS2005.
Sorpresa finale quando il seminarista ha piegato il monitor e ha iniziato a scrivere su quello che poi si è scoperto essere un tablet pc.
Speriamo che la prossima volta ci sia Origami o almeno un Vista. Nel frattempo ho ottenuto una card con rfid Ms…aiuto…
P.S. tutte le presentazioni ed il materiale è online, ogni tanto è buona norma guardare il blog di ugidotnet, si trovano cose interessanti.

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.