Google Video Review 13/3

Eccoci qui per un altra edizione di Google Video Review. Qui a casa mia ormai è guerra aperta con Libero, ogni tanto scompare direttamente il segnale ADSL, l’ultima connessione è durata 6,7 minuti e quella prima 4,7. Penso stiano tentando con tutte le loro forze di tenersi i clienti. Tornando a noi, ecco la selezione di video. Questa settimana ringrazio Google per aver iniziato una fase di test pubblica dei feed rss per i video.
Si consigliano l’airbus, la scultura di ghiaccio, i cessi giapponesi e il servizio di sesso telefonico.

Costruire un Airbus A380 in 7 minuti. Come con il lego, ma con più omini.
Chuck Norris sa. Siamo tutti perduti!
Un tizio toglie gli ultimi supporti alla sua scultura di ghiaccio. Indovinate cosa succede alla fine ?
Boot del nintendo revolution: versione uno e due.
Un’ora di video musicali sul tema “viva la gnocca”.
Il Google Brain aiuta anche gli sgrammaticati!
Un tizio va e si compra una Ferrari F1.
Video di autodifesa all’inglese, una tecnica molto diretta.
Occhio ai cessi pubblici in Giappone.
Un servizio di sesso telefonico per un’utenza particolare: i nerd, di tutti i tipi e colori.

TV verità: per cosa usi il tuo Dell nuovo fiammante ?
Gumball 3000. Come la Cannonball, ma più da ricchi, visto il livello medio delle auto.
L’attacco è la miglior difesa, contro il raffreddore e contro i bambini.
Un’idea del belino: far esplodere una carcassa di balena per liberare la spiaggia.
Un po’ di violenza gratuita, ma sono solo pupazzetti.
Alcuni clown se le danno alla Matrix.
Fumare erba fa male! Anche a chi fa karate.
Parapendio fa un atterraggio non morbidissimo, visuale in prima persona.
Questa birra ci rende tutti dei gran pescatori!

Update: Google ha terminato il servizio Google Video e tutti i contenuti non sono più raggiungibili.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Mario De Roma ha detto:

    Lodissima per la lista dei video basilari. Ed in effetti quello sui nippocessi curlati diventerà presto letteratura classica. Mi aspetto di vedere gattini giapponesi volanti che visitano il wtc a bordo di un cesso curlante quanto prima.

  2. Capitan Chaos ha detto:

    C’è da dire che comperare una Ferrari non è propio così facile…!
    Si perchè le F1 vengono messe in vendita solo dopo 2 anni dall fine del ciclo di vita del modello.
    In sostanza, noi oggi potremmo ritirare una F2002….e verso settembre una F2003GA!!

    C’è inoltre da dire che i modelli di F1 sono già ordinati, per così dire, alla fine del granpremio in base al numero di telaio.
    Soprattutto per quei modelli che vincono il granpremio.

    Inoltre, la Ferrari, prima di venderti una macchina….e stiamo parlando di quelle “rare”, che non si trovano comunemente su e-bay; decide se vendertela o meno a seconda di vari parametri che hanno loro.
    Questo vale sia per F1 che per i modelli numerati come F50, Enzo…e così via.

    Inoltre, il possessore di un veicolo del genere, nel caso volesse rivenderlo, deve prima contattare la Ferrari, da contratto, fornendo i dati del compratore, sul quale la stessa casa può mettere il veto sulla transazione riservandosi il diritto di prelazione sull’acquisto!!

    Insomma, comprarsi una Ferrari non è così facile.

    Nel pacchetto è inoltre compresa la manutenzione del bolide….che ogni anno o due, deve tornare in officina espressamente a Maranello per la revisione.
    Non ricordo se le spese di trasporto fossero a carico della Ferrari, ma credo più reale foseero a carico del Propietario…!

    Per quanto riguarda la Gumball, il video si riferisce all’edizione del 2002 (da New York a Los Angeles).
    Per parteciparve non è necessario avere un bolide….c’è gente che ci ha corso con la 500 ed auto più semplici.
    Nell’ultima edizione, che è passata da queste parti; c’erano 3 Mitsu Evo, un furgonsino dei gelati….l’anno scorso ha corso uno con la 2CV…..
    Quello che “pesa” sono i 30000€ d’ iscrizione e i 10000 che se ne vanno tra benza e multe.
    Ora poi posto qualche cosa…..

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.