Stay Bamboocha

Normalmente Windows Xp Home non supporta la protezione dei file come la versione Professional, di conseguenza quando qualcuno prova a collegare un disco da un Xp Pro ad un XP Home si trova negato l’accesso anche coi privilegi di amministratore.
Le soluzioni sembrano parecchie, cito la più comune

  • andare in modalità provvisoria
  • NET SHARE “Nomecartella”dove “Nomecartella” è il percorso completo della cartella da condividere.
  • Una volta che la cartella è condivisa utilizziamo il comando CACLS per impostare i diritti di accesso, ad esempio:
  • cacls “Nomecartella” /G “Nomeutente”:R /E/T
  • In questo caso abbiamo impostato per la cartella “Nomecartella” i diritti di accesso per “Nomeutente”, in particolare R (accesso in sola lettura), /E (negazione del diritto di cancellazione dei file) e /T (possibilità di sfogliare le sottodirectory).

Oppure per fare mooolto installarvi questo freeware (XP FSE) che abilita la protezione in XP Home.

Top 10 Best Designed Blogs by Elliott Back da vedere.

Navigation Matrix: menu orizzontali solo con immagini

Oblivion: Dettaglio VS Realismo

Studi sull’eyetracking hanno dimostrato che:

Gli utenti prima leggono orizzontalmente, poi scendono leggermente in basso per procedere ancora orizzontalmente. In fine guardano il lato sinistro della pagina in un movimento verticale.
Va notato che a seconda del tipo di pagina visualizzato (e-commerce, blog o motore di ricerca ) si hanno piccole variazioni schematizzabili con le lettere F/E/L.

Motherboard Monitor non lo aggiornano dal 2004 e di conseguenza non riconosce parecchie motherboard e/o CPU.
SpeedFan è una buona alternativa che fornisce valide informazioni sullo stato del processore (temperatura,clock,etc), almeno finchè non trovo su qualche resource kit un sostituto del comando acpi -t in Windows.

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Un pensiero su “Stay Bamboocha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto