Categorie
Entropie

L'epopea del gioco corto

Se avete amato The Incredible Machine non potete farvi mancare Armadillo run.
Lo scopo di ogni livello è mandare la palla all’interno del portale azzurro, per un numero sufficiente di secondi.
Rispetto al classico TIM, si devono risolvere i livelli stando attenti anche al budget necessario a comprare vari oggetti.

Questi si divono i oggetti “collegamento” e ed oggetti “superficie” di varia resistenza/elasticità.
I primi naturalmente servono a collegare i secondi formando ponti o rampe su cui fare rotolare la sfera fino al traguardo. Si può intervenire, pagando, sul tempo di risposta degli oggetti e sulla loro tensione iniziale.
Ad esempio una rampetta con una certa tensione diventa una molla, oppure il tessuto se tirato abbastanza può diventare un tappeto elastico.
Utili anche i fischioni rossi , che potete vedere nell’immagine.

La fisica di gioco ricorda i vari Pontifex – Bridge Builder, sviluppati grazie al Torque Engine, come Gish e Tribes.

Cave story è invece il classico platftorm nippo vecchio stampino. Grafica non sarà eccelsa ma sembra abbastanza lungo e soprattutto è freeware.

I giochi Popcap verranno distribuiti su Steam

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Una risposta su “L'epopea del gioco corto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.