"la furbizia è la prostituzione dell’intelligenza"

Qualche commento alla serata in quel del Mazda Palace, dove Roberto Benigni ha decantato il quinto canto della Commedia dantesca, oltre ad una buona parte di satira politica.

 

 

Complimenti a Benigni per l’oratoria: solo un sorso d’acqua dopo ben due ore di diarrea verbale sono stupefacenti . E’ forse uno dei pochi intrattenitori a conoscer sibbene la lingua italica.
Se fosse raccontata, spiegata ed interpretata così bene la letteratura da parte degli insegnanti delle scuole medie inferiori e superiori, ci sarebbe un interesse maggiore da parte delle scolariesche. Altro che stare a farsi i filmetti col cellulare.
Certo, direte voi, Benigni è un attore e guadagna cifre imparagonabili a quelle di un insegnante di scuola media (magari precario), ma non è questo quello che conta.
Si nota quando una persona fa una cosa con amore e passione e quando la fa solo per dovere professionale.

Lo spettacolo fa veramente voglia di tornare a leggere la Divina Commedia.

P.S come si vede scritto nel biglietto il divieto di fotografare l’ho seguito in parte…

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.