Categorie
Entropie

libertà digitali

Alcune buone nuove in ambito WiMax: in una intervista alla radio il un rappresentante di Ariadsl(che vi ricordo ha investito circa 50 milioni di Euro nella gara d’appalto) ha affermato che:

  • i primi abbonamenti saranno attivitati in Umbria (sede attuale dell’azienda)
  • si occuperanno prima del mercato business, che risente maggiormente del digital divide attuale e successivamente di quello consumer
  • l’azienda si appoggerà a operatori locali nella fase di startup
  • per attivare una linea sarà necessaria una sorta di antenna centralizzata condominiale ed un modem

E speriamo che la Telecom (che vorrei ricordare ha perso 8 punti in borsa, grazie alla presentazione dei nuovi fantastici piani industriali ) perda definitivamente il controllo sul broadband italiano.
Per non parlare della botta che subiranno gli operatori UMTS: e ben gli sta anche a loro, così imparano a speculare sui propri clienti.

Tv-Live è uno di quei siti che si vorrebbe sempre avere a disposizione.
Purtroppo quando si inizia a sbulaccare si rischia parecchio.
Passino i vari episodi di anime e serie animate, ma linkare delle versioni cam dei film è un po’ esagerato.
Purtroppo quando ci sono di mezzo così tanti soldi (vedi i diritti televisivi sul calcio) le faine sono tante.

Tra l’altro ultimamente gira la voce che le forze dell’ordine stiano controllando in particolare la rete ed2k e non altre reti p2p. Come se utilizzare il torrent fosse sicuro…
Mi chiedo se ciò sia dovuto a timori infondati di gente ignorante che ha saputo solo ora del caso dei 3636 oppure se in tv abbiano realizzato qualche servizio recente.

Mi sono forse perso qualche servizio di qualche trasmissione culturale e tecnica come le Iene o Striscia la Notizia?

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.