Categorie
Entropie

L'Acquisizione parte seconda…

… lotta libera.

In questa seconda puntata della vicenda dell’acquisizione della mia azienda da parte degli Americani, vorrei provare a fare un parallelo con Starcraft per dare una veste umoristica al situazione.

Tutti i giovedì, alle 15.30 mi sparo una teleconferenza (tele sta per telefonica, niente video) con una massa di altre persone provenienti dai posti più disparati. E’ come un multiplayer su battle.net.

C’è un indiano, che rappresenta gli Zerg. Sono in tanti, sono incazzati e hanno fame. Se c’è del software da scrivere, lo vogliono loro. L’indiano è potente e quindi quando parla tutti stanno zitti, però non è il capo di nessuno e non ci capisce molto (ma abbastanza da dire delle cose che sembrano sensate) e quindi le altre fazioni lo attaccano ai fianchi alla prima opportunità.

Ci sono due gruppi distinti di tedeschi e direi che fanno i Protoss. Sono ricchi, sono avanti, e se hanno bisogno di qualcosa schioccano le dita e appare dal nulla. Il primo gruppo è di ingegneri tipici, hanno un sistema per la gestione delle macchine da miniera che farebbe bagnare là sotto qualsiasi nerd che si rispetti (con anche Linux!), però non riescono a spiegarsi e sono facili all’incazzatura.
Il secondo gruppo sa fare gru e al massimo sviluppare un po’ di Java, ma un modem non sanno neppure cos’è e stanno cercando qualcuno che si pigli una rogna spettacolare.

Poi c’è un giocatore libero, nessuno sa bene che posizione ha, ma tutti lo temono. Potrebbe essere un consulente esterno, ma è un’ipotesi. Sarebbe Arcturus Mengsk, uno degli eroi dei terrestri, che è in grado di far saltare in aria le cose avvicinandosi, ma che ha una vendetta da portare a termine ed è solo contro tutti. Voci malevole dicono che prenda bustarelle da un produttore di hardware.

E infine ci siamo noi, gli italiani. Pizza e mandolino, siamo bravi e competenti, ma meglio non fidarsi, in fondo siamo po’ dei cazzari. Siamo i marines. Fanteria, ci mettono della passione e si fanno il culo gratis perché sono hanno il complesso di inferiorità verso tutti gli altri. Continuamente stritolati dalla mancanza di minerali e gas vespene, potrebbero fare grandi cose, ma chi si fida a dare dei soldi agli italiani ?

E gli americani dove sono ? Boh probabilmente sono gli Xel’Naga, che hanno dato origine a tutto ‘sto casino e si sono dati alla macchia.

Il bello è che per telefono non si capisce mai chi sta parlando e in più tutti parlano in inglese, che non è la lingua nativa di nessuno e quindi crea ulteriore casino.

Il sito di oggi è: Terex Healthy Living, con il “nutrition database & food games”. Putroppo non ho un ssn e quindi non posso entrare… Peccato perché per la mia azienda devo essere in salute e prospero, chiederò lumi.

3 risposte su “L'Acquisizione parte seconda…”

belin via telefono è pessimo, almeno fosse teamspeak potresti vedere chi sta parlando.

ma poi gli incompetenti non riuscirebbero a usare il push-to-talk e sarebbe un casino immondo 😐

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.