Rlieh

I'm getting older and need something to R'Lieh on

Windows 8

Scaricata l’iso della developer preview e l’ultima build di Virtual Box (che supporta già Windows 8) lanciamo il setup.
Solito setup silenzioso, già offertoci da Windows 7.
Alla fine ci viene chiesto se usare un windows live id oppure di crearne uno nuovo.

Fatto questo ci troviamo di fronte ad un menu OSCENO, INUTILE e COLPEVOLMENTE BRUTTO.

Cioè lo start menu è stato overridato con un pannello enorme verde con quadrettoni brutti.
A parte che i quadrettoni non mi funzionano, (sarà che è una build di test ) però
caro Paul Thurret… fottiti, non ho ancora un tablet con Windows 8, lo sto provando su un portatile in una macchina virtuale, non me ne frega ancora una mazza del Metro Style, voglio vedere se è cambiato il motore della macchina, non se hanno cambiato la carrozzeria!

In fretta e furia lo disabilitiamo con un colpo di regedit, llà. Ed ecco a voi…. Windows 7 -_-

Allora troviamo di “nuovo” al momento

  • Internet Explorer 10: discretamente veloce, ma ho già installato Chrome perchè mi metteva ansia
  • Un nuovo task manager, ma come si dice, c’è Process Explorer di Russinovich, what-else? (NB se disabilitate Metro Style, ritorna ad essere il Task Manager di Windows 7)
  • Lo stile di Office 2010 in Windows Explorer… non lo ho mai apprezzato.

Update
Ho provato ad installare Sql Server 2008 Express…. fatica perchè mi richiedeva .Net 2.0 (che in realtà c’è ma era disabilitato)

Per il momento null’altro da segnalare. Diciamo che vorrei vederlo effettivamente girare su sistemi meno potenti e magari su tablet Arm, o su un cellulare…

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto