Business traveler

Negli ultimi giorni ho potuto apprezzare in pieno lo stile di vita del “business traveller”. Nel farlo ho anche avuto la magica opportunità di provare 4 auto diverse nel giro di pochi giorni e ho pensato bene di offrirvi le mie impressioni di prima mano…

Genova – Pordenone e ritorno in giornata
Auto: Fiat Punto 1.3 diesel multijet. 40.000Km alle spalle.
Questa è un vero cesso. Molto rumorosa, a 160, ehm 130, Km/h sembra di essere su un’astronave lanciata verso l’infinito. L’acceleratore è un optional che devono non aver preso su quella particolare versione, schiacci, ma non succede niente. Se poi ti trovi a dover frenare fai fatica a togliere il piede dal pedale perché la pedaliera è stretta e le scarpe si incastrano.
Su per la salita dove abito io, il motore non ce la faceva in prima.
Valutazione: perché esiste un’auto del genere ?

Genova – Milano Malpensa
Auto: Smart FourFour Diesel
Molto carina sia dentro che fuori. Gli interni me li aspettavo un po’ più curati. Non so che cilindrata fosse, ma davvero scattante. Il motore doveva essere tiratissimo perché, pur essendo diesel faceva il rumore di un benzina, in più le prime tre marce sono molto molto corte. Anche se piccola è molto silenziosa anche ad alta velocità. Il tachimetro confrontato con il GPS è risultato decisamente ottimista, abbonda la misura di 10-15Km/h. Mi sono insospettito quando ero dietro ad un camion e la lancetta era sui 150Km/h.
Valutazione: buona, ma probabilmente il motore dopo un po’ è da buttare.

In giro per Norimberga, Germania.
Auto: Seat Ibiza 1.4 benzina. 4000Km alle spalle.
La puzza di auto nuova ha sempre il suo fascino, ma questa è quella che mi è piaciuta più di tutte. Buon motore (ma non ho potuto provarla in autostrada), buoni interni, bell’equipaggiamento. C’è addirittura una piccola levetta per regolare la velocità dell’intermttenza dei tergicristalli. Abbiamo avuto difficoltà con la chiusura centralizzata, funzionava solo con il pulsante dentro alla macchina, ci sarà sfuggita qualche sicurezza bambini nascosta chissà dove. Molto comodi anche i sedili.
Valutazione: buona.

Milano Malpensa – Genova
Auto: Grande Punto 1.3 diesel multijet, 6 marce. 8000Km alle spalle.
Sicuramente meglio della Punto recensita sopra, però rimangono delle magagne. Intanto la sesta marcia è veramente inutile. In autostrada basta appena a mantenere la velocità in piano, appena c’è un minimo di salita ti ritrovi a schiacciare a manetta o addirittura a dover scalare per non perdere velocità. Dubbi anche sulla frizione, veramente molliccia e senza sugo, ma magari era solo quella lì. Troppo casino nell’abitacolo per un’auto così nuova: vibrazioni, cigolii e rumori dalle sospensioni posteriori. I pulsanti a volante sono veramente plasticosi e fanno addirittura clokkeclokke quando li premi. Bruuutttooooooo.
La forma del cruscotto non mi piace, ma è una cosa personale.
Per il resto, molto bene. Mi hanno colpito i fari, gli anabaglianti illuminavano tutta la carreggiata a 3 corsie dell’A26 in maniera molto uniforme.
Una cosa spettacolare, probabilmente dovuta alla cera con cui era stata lavata: quando si è messo a piovere sentivamo solo il rumore, sul parabrezza non cambiava nulla. Non c’era bisogno di accendere i tergicristalli, le gocce schivolavano via dal vetro senza lasciare tracce a una velocità fantastica. Addirittura mi ha sorpassato il solito X5 a 200 all’ora che si portava dietro uno tzunami e ho continuato a vedere benissimo, senza tergicristalli.
Valutazione: con un motore più potente è senz’altro una buona auto.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Abdul ha detto:

    Se stai parlando di auto in affitto tipo Hertz, le valutazioni mi spiace non sono molto affidabili.
    Tali macchine sono ridotte peggio delle puttane sotto l’elicoidale, ho provato personalmente una Grande Punto della Hertz(18000 km) con un cambio ed una frizione in uno stato peggiore di quello della mia vecchia 500. A parte le prestazioni discrete, concordo per alcune scomodità interne, tra cui le cuciture sul volante.

  2. rincewind ha detto:

    Per distruggere un motore diesel in 8000 Km ce ne vuole. Sicuramente con le auto a noleggio ci danno tutti dentro di più, tanto poi la ridai indietro e non la vedi più.
    Hai provato personalmente anche le puttane sotto l’elicoidale ?

  3. Lo'oris ha detto:

    per quanto non sia appassionato di auto, questo post mi è piaciuto.

    forse perchè sono appassionato di recensioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.