Le frasi migliori di scoglio

  • Io non faccio poesia, io verticalizzo! 
  • Sapevo che un mio giocatore la sera andava in discoteca fino a tardi, l’ho
    seguito e quando è entrato nel locale gli ho lasciato un biglietto nel
    tergicristalli con scritto:”Stai attento, il tuo allenatore lo sa!”…Non
    c’è andato mai più. 
  • La vittoria non mi da emozioni particolari ma odio la sconfitta. Quando
    perdo divento una bestia e a casa litigo con mia moglie. Che libidine quando
    perdo. La sconfitta mi esalta come le vittorie: posso riassaporare degli
    stimoli insostituibili.
  • Lei, laggiù in fondo, mi deve ascoltare. Altrimenti io sto qui a parlare ad
    minchiam
    .(Scoglio in conferenza stampa rivolgendosi ad un giornalista)
  • In questa squadra ho a disposizione doppioni, triploni, quadripliconi nello
    stesso ruolo. 
  • Io al Genoa sono il migliore allenatore al mondo. 
  • Il Genoa è una cosa particolare, ha un Dio tutto suo… 
  • Ci sono 21 modi per battere un calcio d’angolo e 12 per battere una
    punizione.

 

 

  • Abbiamo perso per l’errata applicazione di un meccanismo a “elle”
    rovesciata.
  • La Samp è come Dorian Gray, cultore dell’estetismo.
  • La Coppa Italia??? Vale quanto la coppa del Nonno. La Coppa delle Coppe vale la Mitropa!
  • Toglietemi di torno ‘sti gialli di minchia…. (il riferimento è ai
    giornalisti giapponesi ai tempi di Miura).
  • Sono un diverso perchè non frequento il gregge: il sistema ti porta
    all’alienazione.

 

 

  • Io non comando i giocatori, io li guido.

 

 

  • Pagherei 2 biglietti per vedere Maradona.

 

 

  • Tutte le mattine devo alzarmi odiando qualcuno.

 

 

  • Il gol preso a Bergamo calcisticamente non esiste.

 

 

  • Se dici gi*ve dico no, se dici Inter dico si, se dici Bologna dico no, se
    dici Napoli dico si; a Tunisi vado gratis, a Genoa vengo anche in C.

 

 

  • Il presidente non esiste, la squadra non esiste e la società non esiste, ma
    nella maniera più assoluta: esiste solo tifoseria e tecnico.

 

 

  • Miura bravo di testa, bravo di destro, bravo col sinistro ma non adatto al
    campionato italiano. Ne è sicuro Professore? Nella maniera più assoluta.

 

 

  • Se qui a Genoa non vinco uno scudetto in tre anni torno a Lipari a fare
    l’albergatore.

 

 

  • Luiso è un ragazzotto maleducato, affettuosamente parlando.

 

 

  • Bouza è tatticamente come Maldini.

 

 

  • Gabsi è il Di Livio d’Africa.

 

 

  • Badra è secondo solo a Baresi.

 

 

  • Mensah sarà il nuovo Desailly.

 

 

  • Io per lei non sono il signor Scoglio sono il Professor Scoglio.

 

 

  • La corsa è il nostro vaccino, la tattica esasperata la nostra minestra.

 

 

  • Noi siamo il Genoa e chi non ne è convinto posi la borsa e si tolga le
    scarpe. Noi non siamo il Roccapepe! Che poi dove cazzo sarà sto Roccapepe,
    magari è un paese bellissimo…

 

 

  • Io i colori rosso e blu li ho nel sotto pelle, capisce? Non prendo in giro
    nessuno quando dico che il Genoa è tra le prime 10 squadre d’Europa, come
    nome.

 

 

  • Mi rilasso con i fumetti di topolino e con i film western: so già che
    avranno un lieto fine.

 

 

  • Nel nostro piccolo, al Genoa, faremo come la Dinamo Kiev. Quando avremo
    recuperato il tornante Rotella, s’intende.

 

 

  • Oggi faccio un’analisi a 300 gradi, 60 gradi li tengo per me.

 

 

  • Codrea è un grande play perchè aggredisce spazio e tempo.

 

 

  • Io non ho bisogno dello yacht, mi basta una barchetta per pescare.

 

 

  • Esonerato dal Torino, ho brancolato per 2 anni nell’oscurità.

 

 

  • Il doping è sempre esistito e i calciatori sono ignoranti, nel senso che
    ignorano elementi di chimica e farmacologia.

 

 

  • Quando mantengo la testa sulle spalle posso combinare qualcosa di buono. Ho
    sbagliato due stagioni non ero lucido e mi sono prostituito.

 

 

  • Stagione 88/89, negli spogliatoi: “Ragazzi questa formazione me l’ha
    predetta Dio”.

 

 

  • Gli avversari hanno il sapore dei datteri.

 

 

  • L’uomo discende dall’Africa ed è per questo che sono arrivato qui io ad
    allenare.

 

 

  • Intervista al tg2: “So bene che alcuni mi danno dell’istrione, ma lei sa che
    faccia fa l’istrione??

 

 

  • Io le tabelle non le sbaglio mai, Io sono un uomo da numeri.

 

 

  • Sono un allenatore di strada, un po’ prostituta, che si arrangia.

 

 

  • La vita è una roulotte!

 

 

  • Le caratteristiche che devono avere i miei giocatori? Senz’altro necessitano
    di attributi tripallici!!! Quelli che hanno 3 palle fanno il pressing,
    quelli che ne hanno 2 giocano al calcio, quelli che ne hanno 1 fanno le
    partite tra scapoli e ammogliati.

 

 

  • Infine: “sarò un uomo finito il giorno in cui tutti mi vorranno bene”.

 

Etichettato ,

1 commento su “Le frasi migliori di scoglio

  1. Mi manchi Professore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.