Categorie
Entropie

La mia veglia d'ognissanti

Mercoledì sera ero in giro a far le vasche in centro. Con questa maschera.

E’ un medico della peste che mi sono costruito da solo con carta igienica e cartone, è una maschera tipica veneziana che ricalca quella che era effettivamente utilizzata dai medici che andavano a far visita agli appestati. Il grosso becco aiutava il medico a tenere una distanza minima dall’appestato e veniva riempito di erbe i cui effluvî avrebbero dovuto, secondo le conoscenze del tempo, ridurre la probabilità di un infezione. Io l’ho riempito di salvietta e rosmarino, ne ho preso una manciata in giardino prima di uscire di casa. Se non altro copriva l’odore della vernice acrilica e del vinavil.

…il coso scheletroso è Lo’oris.

Altre foto sul mio sito.

5 risposte su “La mia veglia d'ognissanti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.