Categorie
Entropie

Scribblenauts e AsciiPortal (e Super Mario Fusion)

Quali sono i giochi che ti lasciano un segno? Secondo il mio immodesto parere sono quei giochi che:

  • ti rapiscono per ore senza stancarti
  • fanno sì che ti studi strategie in ogni momento della giornata
  • anche una volta finiti li continui a giocare perchè non ne hai mai abbastanza (anche dopo anni)

Da questo punto di vista gli unici giochi che mi ricordi degli ultimi due decenni sono: Ridge Racer (il primo), Choro Q (il Penny Racer originale), Unreal Tournament (più le varie mod), Wolfenstein Enemy Territory, Viewtiful Joe (per il quale arrivai addirittura ad acquistare il GameCube, come ben sà Prophecy) e più recentemente Portal.

Quasi in sordina, anche perchè non ha avuto l’eco che si meritava, ho scoperto una piccola nuova perla Scribblenauts, per Nintendo DS.
Un rompicapo, un po’ platform, un po’ strategico, un po’ tutto. Perchè in Scribblenauts si devono si risolvere dei puzzle, ma li si può risolvere come si vuole. Il vostro limite è praticamente, la fantasia.


Lo scopo di ogni stage è recuperare una stelletta: a volte è visibile e quindi occorre solo raggiungerla, a volte è nascosta e dovete svolgere qualche compito particolare per farla comparire.

Ad esempio in un livello dovrete riportare a terra un gatto finito sopra un tetto. Banalmente digitate “scala” e vi compare una scala, salite su e lo prendete. Oppure digitate “jetpack” e volate a prenderlo, oppure scrivete “cane” e lo piazzate in cima al tetto oppure evocate un “ciclone“…
Il dizionario del gioco comprende 22802 oggetti. Molti si assomigliano sia nell’aspetto che nelle funzionalità, ma vi assicuro che è assurdo quello che potete combinandoli.
Tra le categorie di parole troviamo: animali, uomini, mostri, veicoli (tutti pilotabili), oggetti, armi, meccanismi, ambienti, case.

Spero vivamente che facciano un porting su altre piattaforme (soprattutto su PC). Se poi qualcuno avesse voglia, sarei curioso di vederne una sorta di versione tridimensionale. Poi, non so, sto gioco mi ricorda fortemente Looris e Al’caris.

Tanto per tornare a Portal, vi segnalo anche AsciiPortal, la versione “a carattere” del gioco Valve.
Anche se l’effetto “telecamera” tra un portale e l’altro è un po’ fastidioso.

Update: menziono doverosamente Super Mario Fusion: Mushroom Kingdom Hearts un fangame basato sul mondo di Mario e di Halo e di Doom e di … etc etc

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

10 risposte su “Scribblenauts e AsciiPortal (e Super Mario Fusion)”

Ehi tu porco, levale le mani di dosso!!!!!!!

Mitica frase di Ritorno al futuro!!! Mitico film.

Il gioco l'ho provato ed sarebbe stato meglio se non l'avessi fatto!!! E' davvero una figata!!!! Ora sono rimasta impantanata che devo trovare 9 animali della fattoria!!!
LOL

Rispondi a Da dsar Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.