Categorie
Entropie

Immaterial and Missing Power : mini-review

sito ufficiale

Installato e giocato, bellino devo dire ma parecchio strano.

Il primo ibrido picchiaduro-sparatutto, dato il casino che avviene sullo schermo.

il classico intermezzo

Ingiocabile con la tastiera, totalmente in giapponese.

Sembra Majocco Club, anzi forse è meglio.

Tra le protagoniste selezionabili impossibile non citare:

  • quella che gira con la bambolina tipo satellitino in non ricordo quale Gundam
  • quella che ha un fuoco fatuo tutto suo e lo usa per sdoppiarsi
  • quella che lancia stelle da ogni orifizio del corpo

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Una risposta su “Immaterial and Missing Power : mini-review”

Veramente notevole. Ho provato la demo e a parte gli sprite un po’ troppo grossolani i fondali e gli effetti graficigiochi di luce sono fatti molto bene. Per un appassionato di majocco é una libido indicibile 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.