Categorie
Entropie

Zombie senza testa controllati a distanza

collision detection: a blog of clive thompson

Esperimenti su povere mosche morte controllate stimolando i loro neuroni a distanza

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

5 risposte su “Zombie senza testa controllati a distanza”

No mario de roma, abdul ha ragione. Bisogna essere rispettosi della natura che ci circonda. Partendo dal maestoso Elefante per arrivare fino alle mosche . Tutti gli animali (anche se non sembra) hanno una loro utilità! Magari non lo sai ma una mosca un giorno ti ha salvato o ti salverà la vita!

io posso uccidere esseri viventi piu’ o meno senza rimorso, sotto una certa dimensione E una certa tenerosita’. Cose piu’ tenere posso salvarsi pur essendo piccole, cose tignose muoiono sotto i miei colpi nonostante le loro dimensioni. State attenti a non diventare troppo poco teneri 🙂 e questa estate, invece di uccidere le zanzare, le metto in un vasetto e le porto a casa vostra…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.