Categorie
Entropie

E' P2P il 60 per cento del traffico

da pi

Stando all’azienda, che monitora direttamente o attraverso i propri partner l’uso delle reti, sebbene in Asia BitTorrent continui a rappresentare il più diffuso strumento di condivisione del download, in paesi come gli Stati Uniti e in Europa invece, un numero sempre maggiore di utenti si rivolge ad eDonkey. Le tecnologie sono assai diverse, gli strumenti in mano all’utente finale anche, e diverse sono anche le prestazioni: a premiare eDonkey secondo gli esperti di CacheLogic è la crescente difficoltà che incontrerebbero gli utenti nel recuperare i link per il download via BitTorrent. Come noto, infatti, in molti paesi, Italia compresa, le major del disco e del cinema hanno ottenuto la chiusura di numerosi siti che offrivano link a file BitTorrent, con l’accusa che così facendo favorivano l’uso di quella tecnologia per l’acquisizione e condivisione illegale di materiali protetti da diritto d’autore.

BitTorrent purtroppo risente della chiusura dei siti/tracker, cosa che intacca semplicemente la velocità di ricerca di un buon file(o rel)

E quando invece il 100% del traffico p2p sarà su protocollo ed2k?
Beh le meigiors inizieranno a bombardare la rete con server spia, un po’ come fanno adesso ma con dispendio maggiore di risorse.

E allora si tornerà al buon vecchio caro irc…

Oppure qualcuno converte (auguri) Ants in un linguaggio decente e ci fa felici tutti.

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

4 risposte su “E' P2P il 60 per cento del traffico”

ANts P2P Quick DOWNLOAD (OS Independent) – you need the Java Runtime Environment 1.5 to access this link properly
JetiANts Quick DOWNLOAD (OS Independent) – you need the Java Runtime Environment 1.5 to access this link properly

beh? cosa è uno e cosa è l’altro? bah.

Quante volte te lo devo spiegare? Far finta di non sapere cosa sia java non ti rende meno nerd, asd.

Ants praticamente non lo conoscevo. Figlio di freenet o suo concorrente? Comunque un proxone super seguro, vedo. Mattone in memoria per via di java, ma bottleneckato per design dal lato network, molto paranoico, se i dati che hai richiesto possono passare prima dalla polinesia che dal tuo computer lo fanno. Ed i dati dei polinesiani a loro volta sul tuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.