gorgoglio e pregiudizio

Le leggende universitarie, un po’ come lo stupidario della maturità le conosciamo
un po’ tutti ma è buona cosa rileggerle ogni tanto.


Esame di Storia (Facolta’ di Lettere): interrogazione su Garibaldi. Chiede il docente: “Come si chiamava il luogotenente di Garibaldi, sempre vicino al Generale in tutte le battaglie?”. Lo studente risponde prontamente: “Nino Biperio”. “Come??” chiede il professore. Lo studente
insiste e alla fine per dimostrare che ha ragione tira fuori gli appunti della lezione dove ha scritto: Bi.. X..io

Facolta’ di Giurisprudenza: esame di codice di procedura civile. Il professore esordisce con una domanda: “Dunque… mi saprebbe dire cos’e’ la “frode?”. “Una frode e’ se lei mi boccia!”. “Cooome??!! Come sarebbe a dire?”. “La frode si ha quando uno approfitta dell’ignoranza altrui e lo danneggia!”

Una RAGAZZA (e sottolineo ragazza) sostiene il suo esame facendo religiosamente scena muta alla maggior parte delle domande, e riuscendosela appena a cavare su pochi argomenti. Il professore inizialmente la vuole bocciare, ma questa inizia la sua attività di supplica, inizialmente senza alcun esito. Ma poi il professore stufo della sua lagna con aria evidentemente stufata e ad alta voce, di modo che potessero sentire tutti, le dice: “Va beh! Facciamo finta che lei debba andare a fare il militare!”, consegnadole il libretto con sopra il militaresco 18.

Ho trovato la scrivania per Cap.Chaos

Il film per Prophecy: BrokeBack to the future

BoingBoing descrive (a region veduta) la protezione StarForce come un malware,
la compagnia minaccia immediatamente causa.

“La creatura volante attaccò la sua vittima, iniettandole prima una sostanza paralizzante nell’esoscheletro e poi manovrando le sue antenne la portò alla sua tana”
No non è la trama di un b-movie, bensì quello che fanno veramente alcune vespe alle loro prede


Scratch divino?


SuppaMario Mix

Brutta notizia per SoleDelMattino, addio ai Pink Floyd

1 commento su “gorgoglio e pregiudizio

  1. Dio che figata lo scratchvideo.

    SoleDiChe?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.