Categorie
Entropie

Alla ricerca del flash perduto e non solo

Aspettavo la beta di D&D; online con ansia e dubbio, quasi per caso sono riuscito a iscrivermi alla versione america per provare in anteprima questo nuvoo mmorpg.
Già nella fase di creazione del personaggio troviamo tutti gli elementi classici del gioco di ruolo fantasy, si possono utilizzare anche gli halfling.
Creato il nostro avatar virtuale tra le numerose caratteristiche, incantesimi e razze disponibili
veniamo trasportati in un’area di gioco dedidacata al training/tutorial.
Indubbiamente il dettaglio grafico è alto e i combattimenti sono ben gestiti(lode alla parata), ma questo gioco mi ha lasciato un nonsochè di incompleto.
A parità di tempo dedicato sia City Of Heroes o il caro Dark Age of Camelot, affascinavano di più per atmosfera e giocabilità.
Ho trovato di buona l’idea di scegliere il livello di difficoltà per una quest, ma il fatto che ogni livello fosse uguale all’altro mi ha un po’ basito e annoiato.
E’ anche vero che in un mmorpg, gli sviluppatori hanno la possibilità di stravolgere completamente le regole del gioco (in Starwars Galaxies lo hanno fatto)
Ultima nota, i giochi per pc stanno diventando troppo esosi sia per requisiti minimi, che per richieste di spazio visivo.
D&D; ha una hud che solo per gli elementi necessari riempie in buona parte un 1024×768. Deduco che presto mi dovrò buttare su un 19 pollici…

Ma torniamo al titolo del post, ieri notte mentre cercavo di trovare il gioco del ladro di cursore (pya! ひまつぶし) citatomi da Dreadnaut, mi sono imbattutto come credo anche Zjr, in centinaia di giochi flash di ogni tipo.
Ne ho segnato qualcuno qua e la, oltre a qualche curioso e innovativo gioco per pc.

Darwinia è una specie di strategico ricco di effettoni, in cui le entità sono programmi senzienti che devono combattere contro i classici virus.

Death to Ninja, ricorda parecchio il bonus stage di Shinobi, Combat Heaven è parecchio mangoso, Cobblebot Caper è un buon gioco su Batman.
Mr. Figgles , Xraye , Tower of Goo e Tower of Goo Unlimited, il bunker vi rapiranno.

Altri giochi li trovate qua e qua e qua

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.