Lucca 2006

Organizzazione e struttura

Padiglioni interni alle mura della città, dal centro verso il sud di Lucca.
Il parcheggio vicino al palasport, là dove una volta c’era la fiera, raccoglieva su una navetta i visitatori e li portava fino al padiglione principale, ovvero Lucca Games.
Dopo una certa ora era impossibile trovare un parcheggio a pagamento altrove, mentre per i restanti spazi vi era il limite massimo di 1 ora.
Sabato: scelta errata il non voler aspettare la navetta, con la conseguente traversata della città, aiutandosi con una mappa e poche indicazioni. Ed il freddo che aumentava.


La cosa peggiore dei padiglioni a random è il fatto che non hai la possibilità di rifare il giro degli stand per tornare a comprare qualcosa di visto precedentemente. Tra il primo e l’ultimo tendone ci sara si e no mezz’ora a piedi, marasma di gente permettendo.

E’ una palla atroce dover mostrare ad ogni stand braccialetto, che sembrava di carta ma in realtà era d’acciaio, e biglietto.

Non ho seguito affatto il cosplay, peccato perchè Sabato i Balordi hanno fatto South Park.

Materiale

Personalmente non ho trovato novità ecclatanti, la fiera come mi aspettavo sembra gridare “Naruto naruto naruto”, roba che non si vedeva neanche ai tempi dell’uscita di Dragonball…
Ho trovato qualcosina di nuovo sui cavalieri, una serie di cartoline inedite ed un box per il ventennale.

Paccozzi in quantità di gashapon, oramai venduti solo in set completi a prezzi fuori dal mondo. Il più economico che ho trovato era quello di Jojo a 16 euro.
Cosi morbidi che poi ho scoperto essere pieni di polistirolo fine, sembravano dei peluche di marsh mellows. Roba di nightmare before christmas che non si capisce come faccia ancora ad essere in commercio, sarà che a Lucca il 90% dei visitatori se la tira da dark.
Riproduzioni di armi fantasy e non, veramente ben fatte: tra queste ho trovato ed una copia della spada di Kill Bill. Si quella di Hattori Hanzo.

E’ la prima volta che vedo qua e la cartelli con su scritto “Bonelli ad 1 Euro” ma soprattutto “Manga ad 1 euro”. Il mercato si è finalmente assestato, oramai i manga sono roba vecchia.

La cittadella
“Hanno rinchiuso i pazzi nella gabbia”, avrà detto qualcuno. Si in effetti la gente si mazzuolava all’interno di recinzioni con le spade di lattice/fibra/resina.
Aggiungo che le lightsaber, tipo Think Geek, le avevano un po’ tutti. Un espositore le vendeva al doppio di quello che vengono in rete. Ladro.

La cosa più bella di Domenica è stata entrare in Lucca Games, comprare un libro di Forgotten Realms e scoprire di trovarsi in coda per un autografo del mitico R.A.Salvatore

Le altre foto le trovate qua

P.S.
Torre del Lago Puccini

Torre del Lago - Via BohemeBella cittadina di mare, a poco meno di 20-25 min da Lucca. Ho pagato una stanza di albergo con tv, bagno e parcheggio la metà di quello che avrei dovuto pagare a Lucca da un affittacamere. Una valida alternativa caso mai non troviate spazio a Lucca. Notare i nomi delle vie.

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. dreadnaut ha detto:

    non so’ perche’, ma un post su Lucca senza il Proppo non e’ un post su Lucca. Quindi per quest’anno faccio finta che la fiera non sia esistita

  2. Abdul ha detto:

    Strano, generalmente le recensioni su lucca le facevo io, mentre il proppo postava le sue foto. Bah

  3. Capitan Chaos ha detto:

    è inutile sago…..Lucca è del proppo…..e basta!

  4. Abdul ha detto:

    Minkia per mano ce l’ho portato a Lucca, per mano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.