Categorie
Entropie

il barcode del futuro

Un meme recente riguarda il QR Code, un’innovazione del codice a barre creata dalla giapponese Denso Wave nel lontano 1994
A dir la verità fino a poco tempo fa se non fosse stato per le Poste Italiane, non me ne sarei minimamente interessato.
E’ un codice aperto, facilmente generabile (anche online), con controllo sugli errori e, a differenza dei classici barcode, con meno varianti. Oltre tutto dovendo per forza essere un’immagine non c’è l’obbligo di utilizzare font a pagamento per stampare il codice a barre.

Alcune statistiche

QR Code Data capacity

  • Numeric only Max. 7,089 characters
  • Alphanumeric Max. 4,296 characters
  • Binary (8 bits) Max. 2,953 bytes
  • Kanji/Kana Max. 1,817 characters


Error Correction

  • Level L 7% of codewords can be restored.
  • Level M 15% of codewords can be restored.
  • Level Q 25% of codewords can be restored.
  • Level H 30% of codewords can be restored.

E ora esigo un Barcode Battler 2.0!!! O meglio chi ha voglia di realizzare un gioco di carte in stile Magic/NetRunner con le statistiche della carta rappresentate da un codice QR?
E perchè non utilizzarlo all’interno dell’ OrkManager di Lord Lo0oris?
Coraggio, mollate per una volta i vostri work item, tornate ad essere i prophecy allegri di una volta!

Dimenticavo

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.