Categorie
Entropie

Skype ha rotto Maroni

Maroni crea una task force per intercettare Skype

Skype, intanto, non sembra voler cedere: “Non possiamo dare il codice per ragioni di privacy e non possiamo fornire la tecnologia necessaria per la decrittazione e l’ascolto delle comunicazioni che avvengono attraverso Skype”.

Piena solidarietà a Skype. Che si preoccupino delle persone presenti a Montecitorio innanzitutto.

Non so se vi ricordate il vecchio post di Rincewind commentato da Mario sulle protezioni di questo software

Di abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Una risposta su “Skype ha rotto Maroni”

Un po’ di commenti sparsi:

1) era un po’ di tempo che mi stavo chiedendo come diavolo fosse possibile che la gente continuasse a farsi pinzare al telefono quando, usando VOIP, ciò si può tranquillamente evitare;

2) non vedo il motivo di essere solidali con chi usa un protocollo proprietario e usa i nostri computer e la nostra banda per fare chissà cosa;

3) gli autori di Skype sono gli stessi che mettevano i trojan dentro a Kazaa. Siete sicuri che siano più buoni di Telecom Italia e LORO non si intercettino le vostre telefonate?

4) …e poi, ovviamente, le intercettazioni sono destinate a finire quando la gente si renderà conto che basta usare protocolli ben documentati e crittografia a chiave pubblica e privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.