Categorie
Entropie

Divertirsi con i call center

Che bello quando sei a casa e in media una volta al giorno ti rompono i coglioni con offerte di vario tipo da parte di fastweb/telecom/tele2. In effetti mi mancavano in America queste chiamate. Come risolvere? Semplicemente usare il momento li’ per li’ negativo per sbizzarrire la fantasia:

Domanda (tipica) dell’operatrice: Salve posso parlare con il signor XXX, sono di YYY
Possibili risposte:
– No guardi stiamo traslocando
– Senta il signor XXX e’ appena morto e stiamo facendo il funerale. Si vergogni.
– No guardi purtroppo ci stanno pignorando anche la cucina a gas per colpa degli usurai
– Purtroppo non mi sento in grado di darle una risposta in quanto il mio psicologo mi ha vietato di parlare con persone a me sconosciute
– Belin stavo per chiamarla! Senta ho qui una batteria di pentole in acciaio Inox, le interessa? Le regalo anche il televisore e un abbonamento a Fastweb (vale con tutti, Fastweb incluso)
– Guardi qui siamo un call center che lavora per ZZZ, le interessa un abbonamento?
– Belin ma cusse dije sta chie.. Baciccia veni a senti cusse dije… mi nu capisciu..
sinuinna, me parle en zeneize u mi nu a capisciu…
– (Fingendo le lacrime) Non ce la faccio piu’.. mia moglie non e’ mai a casa e io non so cosa fare… e’ cosi’ fredda ultimamente.. lei come si chiama?

Ma rende cosi’ tanto questo tipo di rottura di minchia? Alla lunga non e’ fattibile che la gente butti giu’ il telefono appena sente la voce del call center?
Appena cambio casa col cazzo che metto la linea telefonica. ADSL a randa e basta. La linea telefonica e’ solo una rottura di coglioni e una fonte di guai, spese e ridicole procedure burocratiche. La linea telefonica e’ il male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.