Tumblepop (Data East 1991)

Premessa: ho rispolverato la GP2X wiz con l’intento di finire qualche grande classico e farne una retrocensione.

Sono legato a questo gioco perchè quando tornavo a casa da scuola, mi fermavo in un bar insieme ad un mio compagno di scuola.
Tra i gochi del tempo a cui dedicai le mie finanze in quel luogo

  • Wrestlemania
  • Pang
  • Tumblepop
  • Sunset Riders

Ma parliamo di Tumblepop. Platform a schermo fisso dalla meccanica abbastanza banale.

Con degli aspirapolveri acchiappate i mostri e li sparate contro i muri. Ricorda un po’ Bubble Bobble, Ghostbuster ma anche un po’ Pang nella grafica.

Di particolare ha che si possono scegliere gli stage dal mappamondo iniziale a disposizione. Gli stage seguono tutti clichet molto fissi, alcune volte si ripetono gli stessi nemici cambiando semplicemente di colore.

 

1-IMG_20140814_215059

 

Altra cosa che ricorda Bubble Bobble è la raccolta di lettere che vi manda uno stage bonus.

Finiiti i continenti si va nello spazio, e qua dopo i primi livelli si arriva al boss finale il quale via fa scontrare con tutti i boss precedenti, anche se più deboli.

2-IMG_20140814_215455

3-IMG_20140814_215519

Il gioco finisce con i soliti titoli di coda ed una immagine dove sono tutti amici. Ai tempi era molto carino per la grafica e le animazioni, diciamo che risente poco dell'”Effetto Starzinger”.

6-IMG_20140814_215726

 

5-IMG_20140814_215706

abdul

Abdul Alhazared, a.k.a. Al Azif, ha circa 1000 anni e gironzola su vari piani dell'esistenza. Dopo aver scritto il Necronomicon si è dedicato alla tecnologia e alla scienza, muovendosi di tanto in tanto in Europa.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Riccardo ha detto:

    …e del mitico (almeno per me) WindJammers del ’94 ne vogliamo parlare? =)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.